logo

scritta

Social Accountability Systems

Sosteniamo le narrazioni sociali, la valutazione di risultati non economici, la qualità del sociale e tutti i sogni di chi si impegna dentro spazi di futuro per il mondo dei ragazzi.

Riforma del Terzo Settore: ultime novità.

E' del 2 gennaio 2019 l'ultima circolare del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise), 3711/C, che chiarisce alcune problematiche interpretative sulla nuova normatica che il Codice del Terzo Settore dedica alle imprese sociali e alle società cooperative sociali.

I dubbi interpretativi riguardavano l'obbligo di deposito, presso gli uffici del registro territoriali, del bilancio di esercizio e del bilancio sociale per le imprese sociali neocostituite che richieda l'iscrizione alla sezione speciale, nonchè la determinazione del momento da cui decorre l’obbligo, per le cooperative sociali iscritte nella sezione speciale imprese sociali del registro delle imprese, del deposito del bilancio sociale presso il registro medesimo.

Il Ministero, riprendendo il parere n. 356521 del 4/09/2017, ribadisce che il mancato deposito del bilancio di esercio e del bilancio sociale delle imprese sociali neocostituite "non costituisce ostacolo all’acquisizione dello status e, per l’effetto, all’iscrizione delle medesime nella sezione speciale".

Inoltre, l'obbligo di deposito del bilancio sociale per le cooperative sociali e i consorzi sarà definito dalle linee guida (art. 9 co. 2 CTS); pertanto, fino a quel momento non sussiste alcun obbligo, se non già previsto da specifiche normative regionali. Tuttavia, le cooperative sociali "possono facoltativamente procedere al deposito del bilancio sociale, predisposto in conformità alle precedenti linee guida".