Le pubblicazioni di SISOCIALE

Le esperienze maturate sul campo, operando per tanti anni dentro la vita di imprese sociali e aziende sono sempre state accompagnate da "diari di bordo" (appunti, materiali formativi, procedure di lavoro). Da questa base di materiali racconti sono nate nel tempo una serie di pubblicazioni destinate a condividere il percorso di lavoro, convinti che possa essere utile per tracciare  buone prassi, stili di lavoro, modelli di rendicontazione sociale. 

copertina Narrare

 NARRARE DESCRIVERE E CONTARE. Quando la storia delle persone si incontra con quello delle organizzazioni. La pagina introduttiva del Bilancio Sociale di una cooperativa che ho avuto il piacere di seguire, esordiva così: “Il bilancio sociale è comunicazione e consuntivo dell’agire sociale. Ma prima di tutto, almeno per noi, è narrazione di una storia e di un percorso. Una storia fatta di passione e competenza, di professionalità e volontariato, di sogni, progetti e difficoltà. Un’altra storia fra le tante, ma è la nostra, quella di cui non vogliamo perdere il “filo”, dentro c’è anche un pezzo della nostra vita”. Mi ha sempre colpito questa frase che conferma quanto la storia delle persone si incontri e conviva con quello delle organizzazioni nelle quali sono impegnate. Questo libro nasce proprio così, dal dialogo e dal confronto con organizzazioni operanti nel campo del sociale e della cultura impegnate a comprendere come narrare, descrivere e contare i fatti importanti del loro agire sociale: narrare una storia, la loro; descrivere i loro servizi; contare i risultati raggiunti, il valore generato grazie al lavoro quotidiano. Un testo “kit di montaggio” che partendo da una ricerca delle motivazioni che possono spingere, soprattutto oggi, a rendicontare socialmente, segue passo dopo passo il lettore, offrendo: un metodo di lavoro, idee da sviluppare; proposte di tabelle, pagine tipo, indicatori e supporti descrittivi. Edizioni YOUCANTPRINT, 2015, Ebook/PDF

rapporto CSVIL RAPPORTO ANNUALE DI UNA ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO. Il bilancio  e la relazione sociale. Un manuale semplice ed efficace per sostenere i percorsi rendicontativi  delle piccole organizzazioni di volontariato (quelle costituite secondo le indicazioni della legge 266/91).  Il testo è diviso in due parti: una prima dedicata al bilancio economico: schemi di bilancio per cassa e competenza, suggerimenti per scelta delle voci di conto, idee e proposte  per la stesura della relazione di bilancio, anche con il supporto di tabelle e schemi tipo. La seconda parte è invece dedicata alla rendicontazione sociale adattata per piccole realtà associative. Anche in questo caso con il supporto di schemi, tabelle e proposte di compilazione. Non mancano esempi di vario tipo e le FAQ.Collana GUIDE del CSV di Verona, PDF  download , 2011

   

oratori possibili ORATORI POSSIBILI. Un percorso progettuale per gestire con competenza e passione oratori e centri giovanili. Quando un territorio può permettersi il lusso di un centro giovanile o un oratorio per i ragazzi, forse non lo sa, ma ha un "benefit sociale" enorme. Le famiglie dispongono di un valore aggiunto importante, che consente di socializzare, stare insieme, favorire i legami.  ORATORI POSSIBILI, nasce proprio per provare a creare percorsi misurabili e ben tracciati per la gestione di un Oratorio o centro giovanile. Un percorso suddiviso in tre tappe che consente di consolidare la capacità di accoglienza degli ambienti educativi e la loro azione come spazi di ricerca di senso per la vita dei ragazzi. Schede di monitoraggio servizio, indicatori e procedure di gestione accompagnano il testo. Non mancano collegamenti e criteri per raccogliere il tutto dentro un quadro di pastorale giovanile e corroborare il tutto richiamando i  valori e i riferimenti dello stile educativo di Don Bosco. Edizioni Elledici, Torino, 2008

cop4

I CORTILAI. Un testo interamente dedicato al tema della prima accoglienza o educativa "di bassa soglia" negli Oratori o centri giovanili. Un percorso per formare i "CORTILAI", operatori volontari e/o professionali destinati al dialogo informale con i ragazzi, in quello spazio sospeso fra dentro e fuori degli ambienti, educatori "sulla porta", in continua ricerca di un dialogo con i ragazzi. Edizioni Elledici, 2005